logotype

Irrigazione prato verde

Come irrigare il tuo prato verdeacqua al prato.jpg - 194.62 KB


L'irrigazione del "prato verde" o "prato inglese" o "prato pronto effetto"  è una fase determinante per lo sviluppo di   un tappeto erboso di alta qualità.
Se innaffiato correttamente il prato presenterà una migliore densità e un miglior sviluppo vegetale,  permettendogli   di difendersi dalle varie parassitosi.                                   

 Seguire sempre le variazione climatiche di anno in anno per determinare la quantità di acqua necessaria per mantenere un prato di alta qualità. È importante  riimpostare, ad ogni cambio stagione, il programma per l'irrigazione ,la durate e la frequenza; il tutto al fine di   non creare  stress termici che potrebbero essere dannosi per il manto erboso.


 I principali fattori da conoscere per ottenere una corretta  irrigazione sono :

  • Tipo di suolo
  • Quantità di irrigazione
  • Tempi di irrigazione
  • Condizioni meteorologiche

 

    Tipo di suolo

La quantità di acqua richiesta da un prato è strettamente influenzata dal tipo di terreno.


I terreni sabbiosi trattengono meno acqua rispetto ai terreni limosi e argillosi, tenendo quindi ad   asciugarsi più velocemente; in tal caso si  imposterà il programma a bassi volumi d'acqua in maniera frequente. Controllare che in fase di irrigazione l'acqua non fuoriesca o ristagni nella zona di impianto.

I terreni  limosi o argillosi  trattengono più acqua durante l'irrigazione, è importante perciò verificare il tasso di umidità applicando dei fori nei bordi del giardino. Di contro però questi terreni se risultano eccessivamente compattati non assorbono facilmente l'acqua e il dilavamento dei terreni è più frequente,  in questo caso arieggiare frequentemente il terreno con carottatrici o altri sistemi  risulta il mezzo più utile.

 

 

L'obiettivo dell'innaffiamento è che la velocità di erogazione del sistema di irrigazione non deve superare il tasso di infiltrazione del suolo.
Quantità di irrigazione

Nelle stagioni più fresche, autunno primavera, il prato richiede  0,5-1,5 centimetri di acqua a settimana. La quantità di acqua da applicare varia a seconda delle condizioni climatiche e di eventuali piogge. Nei periodi estivi con   sole e vento il prato richiederà più acqua.
È importante ricordare che l'acqua può venire anche dalla pioggia, per tale motivo si consiglia di integrare la centralina dell'impianto con un sensore pioggia.                                        

 L'irrigazione frequente corrisponde a 0,1-0,2 centimetri di acqua per ogni turno di irrigazione. I tempi di applicazione potrebbe corrispondere a 10-60 minuti di irrigazione a seconda della potenza del vostro sistema e delle caratteristiche del suolo .                                              

La velocità di diffusione e il modello del vostro sistema di irrigazione può essere misurata con  contenitori posti in piano o semplici lattine ("di tonno") distribuite in tutto il prato prima di un ciclo di irrigazione. Accendere il sistema per un'ora e misurare la quantità di acqua raccolta in ogni contenitore. Utilizzare queste informazioni per determinare quanto tempo impiega il sistema per fornire la quantità d'acqua necessaria.

Tempi di irrigazione

Irrigare tra mezzanotte e 6:00 può essere molto utile nonchè efficace in quanto riduce il tempo in cui il manto erboso  rimane umido durante il periodo notturno. L'irrigazione notturna è inoltre vantaggiosa perchè il più delle volte avviene in assenza di vento, garantendo perciò un distribuzione  omogenea. La sera  risulta invece   il momento peggiore per  l'irrigazione, in quanto comporta un tasso di umidità maggiore per un lungo periodo di tempo e ciò può comportare un incremento delle patologie.

Per ulteriori informazioni chiamateci !!!

Logo_San_Martino 2019  I Giardini di San Martino  di Gabriele Piras   via Hibiscus, 1 Quartu S.E. P. IVA02998810929 Loc. San Martino Tel. 3332766092
Designed by: Pietro Ibba